MM003 – Installazione automatica di Oracle 19c

Pubblicato da Graziano Fracasso il

Non c’è niente di meglio che avere ambienti di laboratorio puliti per abbozzare prototipi di nuove soluzioni analitiche. Spesso però, nel marasma del “taglia e cuci”, l’ambiente viene spesso corrotto, modifiche son fatte senza tregua e nell’adrenalina di voler vedere l’obiettivo funzionante, spesso rompiamo qualcosa e bisogna rincominciare da zero.

Per risparmiare tempo nella creazione di nuovi ambienti o ripristinare da un certo punto una serie di installazioni e configurazioni, spesso ci aiutiamo con Docker e Vagrant. In ambiente Windows, spesso preferiamo Vagrant perchè ha meno livelli di astrazione e gli script sono facilmente portabili anche in un ambiente tradizionale. Ma torniamo a noi…

Per usare il nuovo database Oracle 19c ( vi riportiamo a quelle che secondo noi sono le top 10 features della nuova release ), abbiamo preparato uno script Vagrant pronto all’uso che installa automaticamente il nuovo db in una macchina virtuale Oracle Linux.

Tutto quello di cui avete bisogno è:

installati in quest’ordine. Fatto questo possiamo procedere:

Setup del nuovo ambiente

  1. Clonare il repository attraverso: git clone https://github.com/GrazianoFracasso/vagrant-oracle19c
  2. Scaricare il file zip di installazione ( LINUX.X64_193000_db_home.zip ) dal sito OTN: http://www.oracle.com/technetwork/database/enterprise-edition/downloads/index.html
  3. Aprire powershell e lanciare vagrant up
    1. La prima volta Vagrant installerà tutto il necessario attraverso yum è consigliabile che siate forniti di una buona connessione internet al momento dell’installazione.
    2. Se necessario, le configurazioni possono essere cambiate (see Customization)
  4. Fatto! Connettetevi al database!
  5. Potete fare shutdown della virtual machine con vagrant halt e ritirarla su con vagrant up.

Dettagli della connessione

  • Hostname: localhost
  • Port: 1521
  • SID: ORCLCDB
  • PDB: ORCLPDB1
  • OEM port: 5500
  • Username e password: <generated and printed after the installation>
  • Connection String: 192.168.4.50:1521/ORCLPDB1
esempio

Nel caso in cui ci fossero problemi o dubbi, lasciate pure un commento!
Buon divertimento e stay tuned!


Lascia un commento