MM050 – Front End Tools: Microsoft Power BI vs IBM Cognos Analytics

Pubblicato da Alessia Arditi il

Per front end si intende l’insieme di strumenti e tecniche che permettono la corretta visualizzazione dei dati. L’obiettivo è esporre le informazioni nel modo più chiaro e leggibile possibile, in modo da raccontare una storia all’utente finale.

Partendo dai dati che si hanno a disposizione si ottengono informazioni affidabili e sicure, che permettono di prendere decisioni. Per poter visualizzare al meglio tali informazioni occorrono strumenti ad hoc che curino la forma grafica. Microsoft Power BI e IBM Cognos Analytics sono per l’appunto software che, nel contesto di piattaforme di Business Intelligence, hanno questo scopo.

Un sistema di Business Intelligence è fondamentale per un’azienda per organizzare, recuperare, analizzare e utilizzare i dati tramite dashboard interattive. Il software di front end deve integrarsi facilmente con i software di raccolta dati, gli utenti non devono essere sommersi da istruzioni complesse e i report devono mostrare chiaramente i dati desiderati. Una scelta sbagliata del software di front end potrebbe rendere l’analisi dei dati più complicata di quanto dovrebbe, facendo perdere il controllo dei costi e dell’efficienza.

Sia Power BI che Cognos Analytics si rivolgono al mercato delle imprese di ogni dimensione. Entrambi hanno ovviamente punti di forza e punti di attenzione. 

In questo senso alcuni aspetti importanti di valutazione, sempre all’interno del contesto specifico di applicazione, sono:

  • Piattaforme supportate : Power BI può essere eseguito tramite interfaccia web e Windows, nonché su mobile Android, iOS e Windows. Cognos Analytics funziona tramite interfaccia web, Windows, Linux e Mac.
  • Self-Service : Cognos Analytics supporta il filtro delle colonne di dati, il rilevamento dei dati, la ricerca e la collaborazione/flusso di lavoro. Power BI ha le stesse funzionalità di cui sopra ma supporta anche la modellazione automatica.
  • Usabilità: gli utenti di Excel saranno in grado di utilizzare Power BI immediatamente. Tuttavia, l’apprendimento e la padronanza di Power BI sono due questioni diverse. Padroneggiare le complessità di Power BI richiederà molta pazienza, prove ed errori. Cognos Analytics offre un’interfaccia semplice, molto strutturata e intuitiva. Nonostante ciò, anche padroneggiare questo software può avere le sue difficoltà, ma una volta comprese le modalità di creazione di dashboard e grafici, tutto diventa più facile nel tempo. 
  • Oggetti visivi: con entrambi gli strumenti si possono importare nuovi oggetti visivi. Power BI dispone di uno store in forte evoluzione, da cui prendere nuovi oggetti grafici interessanti e innovativi.  

Per quanto riguarda i costi, premesso che entrambi i prodotti offrono versioni di prova gratuite, il giudizio non può essere univoco per tutte le situazioni: è necessario, infatti, analizzare bene complessità dell’architettura, numerosità utenti, mole e flussi di dati, ecc.

Nonostante queste differenze, con entrambi gli strumenti possiamo arrivare allo stesso risultato: possiamo cioè rappresentare le stesse cose con lo stesso livello di dettaglio, come è possibile vedere con alcuni esempi di pagine di dashboard create con i due software.

Figura 1 – Power BI
Figura 2 – Cognos Analytics
Figura 3 – Power BI

Figura 4 – Cognos Analytics

Per concludere, sia Microsoft Power BI che IBM Cognos Analytics si propongono come validi strumenti di front end, consentendo una rappresentazione intuitiva dai dati e una gestione relativamente semplice dell’ambiente. La sceata di un software rispetto all’altro, sia dal punto di vista tecnologico che di costi, dipende ovviamente dalla capacità di adattamento nel contesto specifico in cui verranno integrati.

(Banner Image by Yvette W from Pixabay )

Categorie: Analytics